Cosa vedere

Image

Riserva Naturale dello Zingaro

by Opera Suite domenica 18 giugno 2017 Luoghi

Da sempre crocevia turistico, Castellammare del Golfo continua ad affascinare i viaggiatori con la straordinaria varietà dei paesaggi, i tesori d'arte e antichità, le tradizioni Popolari e la ricchezza gastronomica. 

Una delle mete più gettonate dai turisti è senza ombra di dubbio la Riserva Naturale dello Zingaro salvata dallo sfruttamento edilizio grazie alla ferma presa di posizione della popolazione locale, istituita nel 1981 come prima riserva naturale della Sicilia e da allora è diventata l'attrattiva principale del golfo, capace di attirare un numero sempre maggiore di amanti della natura e delle attività all'aria aperta, italiani e stranieri. 

La riserva è il paradiso degli escursionisti e un rifugio per la fauna selvatica, tra cui la rara aquila di Bonelli e altre 40 specie ornitologiche. 

La flora mediterranea ricopre i pendii con piante di carrubo ed euforbia dai fiori gialli, e altre 700 varietà floreali, alcune endemiche di questo tratto di costa, mentre baie nascoste, come quella di Marinella, offrono l'occasione per immersioni davvero suggestive in un fondale cristallino. 

L'ingresso principale del parco si trova 2 km a nord di Scopello; un secondo ingresso è 12 km a sud di San Vito Lo Capo.